sabato 28 febbraio 2015

INTERROGAZIONE UE SU DEPOSITO ENERGAS A MANFREDONIA

Il Ministero dell'Ambiente ha già autorizzato l'impianto ed è attesa la pubblicazione del provvedimento. Ora il M5S prova a smuovere le acque da Strasburgo.
Strasburgo 10 febbraio 2015

Un’interrogazione urgente alla Commissione europea per contrastare il progetto di un mega deposito di gas Gpl della Energas Spa nella Zona di protezione speciale nell’agro di Manfredonia, ai piedi del Gargano. A presentarla è stata oggi l’eurodeputata M5S Rosa D’Amato.
“Il progetto – spiega D’Amato – ricade in un’area già oggetto di una condanna da parte dell’Ue per il degrado territoriale cagionato dall’industrializzazione selvaggia. A seguito della condanna – prosegue – sono state realizzate delle azioni di ‘compensazione’ ambientale, che hanno permesso di far archiviare il procedimento. Eppure oggi proprio queste ‘compensazioni’ sono utilizzate dall’Energas per giustificare il progetto. In altre parole, l’azienda dice che grazie a tali azioni si può adesso realizzare il deposito di gas. Un paradosso”.

Un paradosso che al ministero dell’Ambiente non sembrano avere colto: “Il comitato Via – attacca D’Amato – ha dato l’ok al progetto. Una vergogna”.
Per tutte queste ragioni, l’eurodeputata M5S ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea: “Vogliamo sapere se l’Ue è stata messa a conoscenza del progetto e se ritiene che le compensazioni che hanno portato all’archiviazione della procedura di infrazione legittimino ulteriori danni alla stessa Zona di protezione speciale”.

FONTE: http://damatorosa.eu/ambiente-damato-m5s-interrogazione-ue-contro-deposito-gas-di-manfredonia/

sabato 21 febbraio 2015

NOMINE NELL'ENTE PROVINCIA DI FOGGIA PER AMBIENTE&RIFIUTI&PAESAGGIO

A partire dalla fine del 2014, con il riassetto dell'Ente Provinciale il dirigente del settore ambiente non è più il dott. Giovanni D'Attoli, ma l'arch. Stefano Biscotti.

Il presidente della provincia Miglio ha anche nominato ex novo i componenti dei tre comitati tecnici.

Per i rifiuti:
- dott.Quinto Maurizio (chimica)
- dott. Salcuni Luca (geologia)
- dott. med. Leone Maurzio Maria (salute)
- arch. Lucera Ulderica (urbanistica)
- avv. Cangelli Francesca (diritto)
- ing. Armando Gentile (ingegneria)

Per l'ambiente (comitato VIA-AIA):
- ing. Robles Nicola (infrastrutture)
- ing. Filippetti Filippo (impianti)
- dott. Lupo Luigi (scienze ambientali)
- dott. Bacchelli Francesco (geologia)
- dott. Guidato Michele (scienze agronomiche)
- dott. med. Lofrese Nicola (epidemiologia e igiene)
- dott. Lorusso Luigi (chimica)
- avv. Lo Muzio Nicola (giuridico)
- arch. Rubino Rolando (urbanistica)
- dott. Consiglio Francesco (scienze biologiche)

Per il paesaggio:
- dott. Mucilli Fabio (architettura)
- dott. Procaccini Valeria Foggia (architettura)
- dott. Mangialardi Nunzia Maria (lettere classiche ind. archeologico)
- dott. Frattaruolo Francesco (scienze geologiche)
- dott. Gioiosa Maurizio Foggia (scienze naturali)

sabato 7 febbraio 2015

REGISTRO TUMORI FG, ANCORA PROMESSE NEL 2015

“Abbiamo avuto un encomio da parte dei dirigenti dell'Airtum per la qualità del lavoro svolto dallo staff del centro epidemiologico che ha effettuato il report relativo al registro tumori per l'anno 2006.
Siamo ancora in ritardo per gli anni 2007 e 2008, ma per quanto riguarda il 2006 c'è stato l'accreditamento ed entro marzo, prima della scadenza del mio mandato, vorrò presentare lo studio con una apposita convention”.

A parlare è il direttore generale della Asl di Foggia, Attilio Manfrini, che ritorna sul registro tumori della provincia di Foggia: lo studio, commissionato dalla Regione Puglia all'azienda sanitaria locale, è condotto dal centro statistico ed epidemiologico di San Severo guidato dal direttore Fernando Palma.

MANFREDONIA, PARTE LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO "PARTECIPATO"

Il 6 febbraio 2015, nell’aula Consiliare del Comune di Manfredonia, si è tenuta una conferenza stampa per presentare il progetto di studio epidemiologico su Manfredonia. Sono intervenuti il sindaco Angelo Riccardi, il direttore generale dell’ASL di Foggia ing. Attilio Manfrini, la dott.ssa Maria Angela Vigotti del Consiglio Nazionale delle Ricerche e Università di Pisa, il prof. Annibale Biggeri dell’Impresa Sociale no-profit Epidemiologia e Prevenzione. A tutt’oggi manca una valutazione accurata dello stato di salute della popolazione. Nel 2013 il sindaco Angelo Riccardi ha contattato la dott.ssa Maria Angela Vigotti per impostare una indagine epidemiologica.

Nel gennaio 2015 è stata formalizzata la collaborazione tra Comune di Manfredonia, ASL di Foggia e CNR. Il progetto si basa sui principi della ricerca partecipata, che prevede la costituzione di un tavolo di lavoro a cui prenderanno parte gli enti e i ricercatori interessati e i cittadini di Manfredonia. Da esso dovranno scaturire il disegno dello studio, le modalità del suo svolgimento e, soprattutto, i suoi scopi, i quesiti a cui rispondere e le implicazioni che deriveranno dai risultati. Il progetto si avvarrà di una valutazione della pressione ambientale, di una revisione delle conoscenze tossicologiche sulle sostanze inquinanti presenti, di una raccolta degli studi già effettuati su Manfredonia e, infine, di una valutazione dello stato attuale di salute della popolazione residente nella nostra città.

Lo studio verrà realizzato con la collaborazione del Comune di Manfredonia, l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, sedi di Lecce e di Pisa, la ASL di Foggia, l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR, sedi di Lecce e Bologna, l’Università di Firenze e l’Impresa Sociale no-profit Epidemiologia e Prevenzione. Per il Comune coordinerà la dott.ssa Margherita Fano che dirige il Sistema Informativo e Statistico e per la ASL il dott. Fernando Palma che dirige l’Unità Operativa di Statistica ed Epidemiologia. La durata totale del progetto sarà di 12 mesi.

Nella stessa giornata si è tenuto il primo incontro con la cittadinanza.

(Segue il video della integrale della conferenza stampa.)

VIA ALLA BONIFICA: DISCARICA MARCHESI C/O ENICHEM

http://www.statoquotidiano.it/04/02/2015/ex-enichem-iniziati-lavori-di-rimozione-rifiuti-piscina-marchesi-f-video/297161/