venerdì 23 maggio 2014

QUANDO VOLEVANO COSTRUIRE LA TURBOGAS ALL'INCORONATA ...

Sul web è rimasto pochissimo materiale a proposito. Si tratta del progetto della Foggia Energia S.r.l., risalente al 2004, di una centrale turbogas da 400 MW presso la zona industriale ASI del Borgo Incoronata, a Foggia.

L'assessorato all'ambiente della Regione Puglia, durante la prima giunta vendoliana, arrivò persino a proporla come alternativa alla centrale in progetto e poi costruita a San Severo, per cercare di placare le proteste della comunità dell'alto Tavoliere.

L'approvvigionamento sarebbe dovuto avvenire attraverso un metanodotto interrato di 10 km per l'approvvigionamento, da un esistente PIDI (Punto di Intercettazione di Derivazione Importante) del metanodotto Candela - Borgo Mezzanone. Inoltre, per favorire questo progetto, l'Autorità di Bacino si adoperò nel 2006 per modificare il vincolo PAI relativamente al torrente del Cervaro per il sito individuatio per la realizzazione delle centrale: da alta pericolosità a media pericolosità, con possibilità di ulteriore riduzione a bassa pericolosità (firma pesante di Onofrio Introna).

Per fortuna, non si è fatto più niente, anche grazie all'istituzione dell'Ente Parco all'Incoronata in quello stesso 2006.

Un pericolo scampato finora ... Ma è meglio tenere alta l'attenzione finché il Parco Naturale Regionale Bosco Incoronata, incluso il Corridoio Ecologico del Cervaro, non avranno un piano di gestione come qualsiasi area protetta degna di questo nome.

giovedì 15 maggio 2014

IL MATTM ISTRUISCE LA PRATICA ENERGAS A MANFREDONIA. LIPU C'E'

IN corso l’istruttoria tecnica CTVIA (Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale) – presso il Ministero dell’Ambiente – relativamente al Deposito costiero di GPL nel comune di Manfredonia, Loc. Santo Spiriticchio.

SE NE E' PARLATO QUI IN PRECEDENZA: http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2013/11/dopo-leolico-offshore-unaltra-minaccia-per-il-golfo-di-manfredonia-un-deposito-costiero-di-gpl/

E’ quanto emerge dal sito ministeriale. Si fa riferimento, come già anticipato, alla “realizzazione di un deposito costiero di GPL costituito da 12 serbatoi di capacità complessiva di 60.000mc e delle opere funzionalmente connesse: gasdotto di lunghezza 10km di collegamento tra il deposito ed il pontile di attracco delle navi gasiere, raccordo ferroviario della lunghezza di 1800m di collegamento del deposito alla stazione di Frattarolo ed opere di adeguamento al pontile di attracco delle navi”. Proponente la Energas S.p.A., con tipologia di opera: Impianti di stoccaggio gas combustibili.

Per la VIA, data presentazione istanza il 10.11.1999, data Decreto VIA: 21.12.2000 con esito negativo e procedura conclusa. Positiva la procedura integrata con la Valutazione di incidenza, con presentazione dell’istanza il 28.10.2013.

Scaduto il termine presentazione Osservazioni del Pubblico (19.01.2014). Data avvio istruttoria tecnica il 12/12/2013, stessa data della ricezione di integrazioni al progetto. Il 21/01/2014 la data della 2° ricezione delle integrazioni.

Ne dà notizia la redazione di Stato Quotidiano.

Chi ha formalmente presentato opposizioni al progetto? Le uniche osservazioni pervenute sono quelle della LIPU, scaricabili dal sito VIA del Ministerio. Oasi di Lago Salso SPA, Comune di Manfredonia, Parco Nazionale del Gargano, sono invece clamorosamente assenti.

LINK: http://www.va.minambiente.it/Ricerca/SchedaProgetto.aspx?ID_Progetto=973